Salita in alpe Campra ad avvistare i camosci (aprile 2017)

Alpe Campra

17 aprile 2017

Guarda il video in coda all’articolo

 

Una zona dove spesso si possono avvistare i camosci è senza dubbio l’alpe Campra, a 1360 metri di quota sopra l’abitato di Orcesco, un alpeggio incastonato sotto la parete nord del pizzo Ragno in splendida posizione. Soprattutto in primavera è facile vederli scorazzare sull’ultima neve della stagione; a differenza di altre zone, come la val Loana, l’alpe Scaredi o la Val Grande, dove con un po’ di accortezza si riesce anche ad avvicinarsi molto a loro, qui in Campra è quantomeno faticoso tentare di farlo, perchè solitamente stazionano molto in alto, sotto le prime rocce, sui ripidi costoni che scendono dal pizzo Ragno. Ma anche solo avvistarli a distanza è sempre un’emozione e una bella soddisfazione.

Piantina alpe CampraAnche oggi sono perciò salito lassù ad ammirare le loro corse sulla neve; mi sono incamminato nel bosco, che comincia a presentare le prime foglie verdi, ignorando come sempre volutamente lo scempio della pista agro-silvo-pastorale e risalendo invece l’antica mulattiera. Solitamente in questo periodo l’alpeggio è ancora sepolto sotto la neve, ma quest’anno, dopo un inverno quasi senza neve, già sono spuntati i primi crocus. La neve comincia solo dal ripido pendio sotto la parete nord del pizzo Ragno, dietro le ultime baite; ed è proprio in questa zona che anche stavolta ho avvistato i camosci, oggi un bel gruppo di 7 esemplari. Stavolta non si sono fatti vedere però sotto il pizzo Ragno, ma un po’ più ad ovest, nell’ampia conca dell’alpe Fornale, sotto la nord del Togano.

 

Informazioni utili

Reti cellulari: Vodafone, Tim

Soccorso alpino val Vigezzo; soccorso alpino Guardia di Finanza (SAGF) di Domodossola: tel. 112

 

Guarda il video:

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.