Dalla piana di Vigezzo ai laghetti di Moino e al rifugio Greppi (agosto 2008)

Dalla piana di Vigezzo ai laghetti di Moino e al rifugio Greppi (agosto 2008)

…….dall’album dei ricordi…….

23 agosto 2008

Guarda il video in coda all’articolo

 

 

Classica camminata in quota sulle montagne della val Vigezzo, con partenza dai 1750 metri della Piana di Vigezzo, dove siamo saliti in funivia dalla stazione di partenza a Prestinone; era già qualche anno che non tornavamo quassù, perchè la funivia è stata chiusa per diverso tempo per lavori di completa ricostruzione ed ammodernamento. Dalla Piana di Vigezzo ci siamo quindi incamminati per salire alla Bocchetta di Moino;

la giornata era splendida, anche se poi a tratti si è vista qualche nuvoletta di passaggio; nel pomeriggio, poi, si è anche alzato un po’ di vento. Dalla Bocchetta di Moino siamo entrati nell’alta valle Onsernone, scendendo ai laghetti di Moino e al rifugio Greppi, dove ci siamo fermati a mangiare al sacco. Qui siamo rimasti a lungo, gustandoci la bellezza del paesaggio; sono poi anche salito al laghetto superiore, proprio sotto la galleria che oltrepassa la cima delle Schegge di Moino e che fino ai primi decenni del 1900 serviva per il trasporto di legname con una teleferica.

Informazioni utili

Dislivello di salita: m. 350; tempo di percorrenza: 1 ora/1 ora e mezza; dalla stazione di arrivo della funivia si imbocca la mulattiera sul lato destro della locanda Ratagin per i laghi di Moino (segnaletica)

Reti cellulari: zona quasi completamente senza campo. Solo saltuariamente entra qua e là il segnale di Tim o Vodafone e nella zona dei laghetti di Moino le reti svizzere. Consigliabile perciò avere con sè un telefono satellitare.

Punti di appoggio: locanda Ratagin alla Piana di Vigezzo, rifugio Greppi ai laghi di Moino, non custodito, perciò sempre chiuso (!)(per il suo utilizzo bisogna richiedere le chiavi al CAI Vigezzo).

Soccorso alpino: usare un telefono satellitare, chiamando direttamente la sede del soccorso alpino della Val Vigezzo: tel. +039 335 772 8758;  oppure il soccorso alpino Guardia di Finanza (SAGF) di Domodossola: tel. +039 0324 243607  (con il telefono satellitare non si possono comporre i numeri brevi)

 

Guarda il video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.