Rifugio Margaroli al lago Vannino (giugno 2012)

Lago Vannino

14 giugno 2012

Guarda il video in coda all’articolo

 

Splendida giornata, trascorsa in montagna: oggi sono ritornato al rifugio Margaroli, dove mi sono ritrovato ancora in pieno inverno, con il lago del Vannino ancora per buona parte ghiacciato ed una temperatura non certo da mese di giugno.

 

Piantina Margaroli

In auto ho risalito la val Formazza fino al villaggio walser di Canza, da dove mi sono incamminato lungo la pista che sale appunto al rifugio Margaroli. Purtroppo la giornata, nonostante le previsioni, non era delle migliori, almeno quassù in Formazza: per tutta la giornata varie nuvolaglie ricoprivano in buona parte il cielo e il sole andava e veniva; la temperatura è poi sempre stata piuttosto bassa, sempre attorno agli 11-14 gradi e a tratti soffiava un vento freddo; sulle cime attorno una spruzzata di neve fresca sopra la gran quantità di neve che ancora ricopre la zona.

 

Dopo un’oretta di salita ho raggiunto l’alpeggio di Sagesboden e poco più sopra ho imboccato la splendida vallata del Vannino, con le ultime chiazze di neve dell’inverno ed una splendida fioritura di fiori alpini. Purtroppo anche qui la mano dell’uomo è arrivata a rovinare un ambiente alpino straordinario e le ruspe hanno deturpato questa splendida vallata per aprire un’altra pista agro-silvo-pastorale, che non serve quasi a nessuno.

 

Rifugio Margaroli

 

A mezzogiorno ho quindi raggiunto il rifugio Margaroli; la neve qui al rifugio a grandi chiazze ricopre ancora quasi tutta la zona e subito sopra è ancora compatta. Il lago del Vannino è ancora in buona parte ghiacciato: a metà giugno quassù è ancora splendidamente inverno!

 

 

 

Lago Vannino

 

Ho superato il rifugio, fermandomi a lungo tra la neve nei pressi del lago, dove ho mangiato al sacco, gustandomi lo spettacolo delle marmotte che correvano sulla neve.

 

 

 

Camoscio al Vannino

 

Poi è arrivato anche oggi il momento di ridiscendere a valle e ritornare in estate. Al limitare superiore delle pinete, verso Sagesboden, mi sono imbattuto anche in un camoscio, che stava pascolando tranquillamente poco sopra il sentiero.

 

 

 

Informazioni utili

Reti cellulari: fino a Sagesboden Vodafone, TIM; più oltre zona senza campo (utile avere con sè un telefono satellitare)

Punti di appoggio: Rifugio Myriam (aperto tutto l’anno), rifugio Margaroli (aperto nel periodo primaverile ed estivo)

Soccorso alpino Formazza; soccorso alpino Guardia di Finanza (SAGF) di Domodossola: tel. 112; se si usa il telefono satellitare,  chiamare direttamente la sede del Soccorso alpino di Formazza: tel +39 335 772 8756, oppure il soccorso alpino Guardia di Finanza (SAGF) di Domodossola: tel. +39 0324 243607 (con il telefono satellitare non si possono comporre i numeri brevi)

 

Guarda il video:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.